Il report Benessere equo e sostenibile (Bes) di Istat, racconta lo svantaggio delle donne italiane

Play
benessere delle donne

Nell’ultimo rapporto dell’Istat sul benessere equo e sostenibile (Bes), pubblicato lo scorso mese, viene evidenziato come, in Italia,  le donne siano ancora svantaggiate rispetto agli uomini, specialmente nel lavoro e nel benessere economico.

Gli indicatori mostrano una persistente disparità di genere, con le donne che affrontano tassi di occupazione più bassi e un maggiore coinvolgimento in lavori part-time involontari. Inoltre, affrontano un carico maggiore di lavoro non retribuito, come la cura della famiglia.

La tabella del rapporto Bes evidenzia il divario nei domini di lavoro e conciliazione dei tempi di vita, sottolineando l’onere del lavoro non retribuito per le donne. Vengono evidenziate tre tendenze:

  1. Disparità di Genere: Il rapporto Bes dell’Istat mostra come le donne italiane siano svantaggiate nel mercato del lavoro, con tassi di occupazione più bassi e maggiore ricorso al part-time involontario rispetto agli uomini.
  2. Carico del Lavoro Non Retribuito: Le donne affrontano un onere significativo di lavoro non retribuito, soprattutto nella cura della famiglia, che influenza negativamente il loro benessere economico.
  3. Disuguaglianze Persistenti: La tabella del rapporto evidenzia disparità nei domini del lavoro e della conciliazione dei tempi di vita, sottolineando la necessità di interventi per migliorare l’equità di genere.

Qui la tabella.

 

 rapporto Benessere equo e sostenibile (Bes)
rapporto Benessere equo e sostenibile (Bes)
Join the discussion

More from this show

Episode 8